L’ultimo cielo

 

(G. Santucci – M. Gazzè)

L’ultimo cielo
È dentro di me
E mi riscopro
Più anima che uomo

Nasce dall’emozione
Nuova armonia
Tempo che fugge
Svanisce e non mi distrugge

Ed è subito sera
Un tramonto più ad est

Primavera di mare di vele nel sole e il profumo di te
E sarà amore..
L’immenso respiro che è in noi
Quando siamo infiniti e sublimi

L’ultimo cielo
È il cielo più grande
Spande passione
E un nuovo senso di me

Ed è subito sera….
[…]
L’immenso respiro che è in noi
Quando siamo infiniti e sublimi

E sarà amore…
L’immenso respiro che è in noi
Quando siamo infiniti e sublimi
E noi siamo infiniti e sublimi
Noi siamo infiniti e sublimi

2 thoughts on “L’ultimo cielo

  1. Wind Swirl says:

    Bellissima questa versione.. ne ho ascoltate parecchie e solo una dal vivo, ma bisogna dire che quando la gesticoli.. sei fantastico!!! e non credo ci sia LA più bella, ognuna muta il suo aspetto in base all’Energia che gli viene “soffiata” dentro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *